06 September 2009

Settembre fa rima con niente?

Quest'anno è andata così. Settembre è arrivato con le sue giornate più fresche, il cielo terso, il risveglio degli uffici stampa e a me non va di fare niente. O meglio mi va di fare tutto, tranne che lavorare però. Mi dicono che ogni anno è uguale, che i TG, Repubblica e Corriere ci fanno gli articoli sulla svogliatezza post vacanze. E sarà sicuramente vero. Però quest'anno è toccato a me.

Le mie ipotesi:
-la crisi ci smoscia, personalmente non ho prospettive di cambiare di nuovo lavoro e la cosa mi abbacchia
-il caldo estivo c'ha sfiaccato, e ora dobbiamo recuperare
-e' stata una primavera intensa e non ho ripreso ancora tutte le forze
-c'ho la fancazzite operativa

Cose che vorrei fare:
-La maglia (è già qualcosa)
-Stare col mio neomarito
-Andare a Dublino
-Vedere Paris (il film)
-Mettere su un banchetto in via Sabina e dare via tutte le mie scarpe col tacco

Cose che devo fare:
-Essere produttiva
-Motivare la gioventù
-Produrre
-Mortificare la carne

Da qualche parte deve esserci un punto in cui voglia e dovere si incontrano. Ipotesi?

6 comments:

Miro said...

anche io ho la maglia tra le mie voglie autunnali. ricominciate con i sabati alla Triennale? Se vengo mi dedicate un po' di tempo che io comincio da zero?

Justine said...

Scherzi? Assolutamente si!! Il terzo sabato del mese, cmq Silvia lo scrive sempre qui: http://maglia.blogspot.com
Che bello!!!

Sammy said...

no mortificare la carne no, mai.

PippaW said...

maledetta dieta!

PippaW said...

maledetta dieta!

gap said...

il kitting estremo è un'antichissima disciplina che mi affascina un sacco..