17 January 2009

Gli aerei galleggiano, l'ho sempre sospettato

Ora so che tutta l'attenzione che do alle misure di sicurezza mostrate dalle hostess e il mio leggere attentamente il foglietto illustrativo, localizzando sempre l'uscita di sicurezza più vicina a me, non sono solo paranoie inutili. Ma servono davvero!

Ieri infatti abbiamo tutti scoperto che:

1. Un aereo può cadere senza che muoiano tutti i passeggeri a bordo
2. I tobogan gonfiabili si possono usare davvero
3. I giubbini di salvataggio possono essere indossati e restituiti, da vivi

Ma soprattutto: GLI AEREI GALLEGGIANO!

O almeno l'Airbus 320, che da oggi diventa il mio aeromobile di preferenza. Con questo non voglio togliere il merito all'Hudson Hero, per carità, e penso anche a quelle povere oche morte carbonizzate, ma intanto l'aereo ha galleggiato. Alè!

8 comments:

gap said...

dico, e non bisogna necessariamente precipitare sull'isola di Lost..

Entusiasmico said...

Io ti dico che ci lavoro..con gli aerei, proprio quelli americani..ed è stato un gran cul...
ma meglio così.

PippaW said...

per quanto, Gap, sull'isola di lost c'erano un gran numero di gnocchi... e si, certo anche un orso polare e del misterioso fumo nero, e Ben. Ok, si

Entusiasmico, sarà stato anche culo - o bravura - ma l'aereo ha galleggiato per tutto il giorno e la notte successiva. Quello è di sughero! :D

Slowfinger said...

E' un parolone.
RIP per le oche.

Paolo Amoroso said...

Pippa, forse per i tuoi prossimi voli può esserti utile stampare e leggere queste procedure d'emergenza (da qui), di cui probabilmente le hostess non parlano per mancanza di tempo -- o forse per evitare che qualche passeggero insista nel voler scendere in anticipo per conto proprio.

20nd said...

E' tutta una montatura per pubblicizzare la quinta stagione di Lost.

Podmork said...

Ho sempre sognato un ammaraggio!

PippaW said...

A me basta sopravvivere ;)