01 December 2009

Dieta zona, che zona?

Mia sorella mi ha messo a dieta, perché abbiamo la panza. Ora faccio colazione con un toast, lo spuntino col parmigiano e la merenda con lo yogurt. Però finché è consentito il vino rosso si supera tutto, anche il cioccolato con la bresaola...

14 November 2009

Un po' Chicago mi vuole bene

E devo dire io a lei. Certo NY è molto meglio, ma il week end in Michigan e il cielo terso di questi giorni mi hanno riconciliato con Windy City. Piccoli passi.

(Nelle foto: The Bean, Chicago; Douglas beach, MI)

26 October 2009

Salviamo sta Roma bella

Come tanti romani emigrati lontani dal Cuppolone, nutro verso la mia città sentimenti ambivalenti. Da una parte la amo, penso sia la città più bella del mondo e la difenderò sempre dalle critiche esterne, dall'altra mi fa arrabbiare per il caos, la sozzura, la maleducazione. Visto che siamo in clima elettorale e che non abbiamo più il Governatore del Lazio, propongo un piano di risanamento della Capitale affinché torni ad essere Caput Mundi, se non altro per bellezza e gioia degli abitanti:

1. Delocalizzazione e riqualificazione dei Ministeri
Spostiamoli in un'apposita cittadella lontana dal centro storico. Chessò, dalle parti di Latina. Meno traffico, meno raccomandazioni, più spazio per mostre ed eventi nei palazzi storici che la Politica ha sottratto al popolo (sembro Che Guevara).

2. Marchio DOC per pizzerie e trattorie buone
Smettiamola di salassare i turisti ignari che tornano a casa pensando che a Roma si mangi male e a caro prezzo. A Roma si mangia bene e costa poco! Oh!

3. Soppressione dei SUV
Basta macchine parcheggiate in terza fila con i numeri di cellulari lasciati sul cruscotto. Non si passa nelle strade manco a piedi! Che poi i SUV sono il male ovunque.

E questo solo per iniziare. Avrei anche altri 2-3 punti un po' più intransigenti che per ora terrò per me. Hai capito Super Aleman? ;)

21 October 2009

Blog in a coma


Da mesi ormai, disperdo i miei preziosissimi pensieri tra Facebook, Twitter e Friendfeed. I miei interessi specifici trovano sfogo su Anobii, Ravelry, TipsandTrip e Flickr. Per lavoro scrivo di bellezza, maglia e cinema. Qui, che caspita dovrei scriverci?

Mi sa che se non mi trasferisco di nuovo all'estero, dichiaro questo blog in Coma. Piiiiiiiiiiiii

29 September 2009

Il ritorno del secchiello e gli acquisti inconsulti su eBay

Come ogni anno, da un paio d'anni, anche questa settimana l'ho passata a guardare le sfilate. Qualcuna Live, qualcuna in differita, ma alla fine queste tendenze della prossima primavera (volente o nolente) me le sono studiate. Ebbene, posto che non mi è piaciuto praticamente niente, che la maggior parte degli stilisti ha riesumato gli anni più brutti della mia vita - i famigerati 80's, c'è stato un accessorio che mi ha fatto sorridere: il ritorno del secchiello!

Chi negli anni '80 c'era si ricorderà che il secchiello è forse la borsa più scomoda e meno ergonomica e più difficile da chiudere e da tenere in braccio che sia mai stata prodotta. Per cui non si può proprio amarla. Ma io sono felice che sia di ritorno. E il perché riposa nei miei acquisti inconsulti su eBay.

Sei mesi fa, infatti, in una pericolosissima serata di noia passata a girare nel famigerato negozio online, mi sono messa a navigare tra le Epi Bag di Vuiton. Bellissime, coloratissime, costosissime e piuttosto chic. Osserva che non ti osserva ho iniziato a sparare offerte senza senso a vari bauletti - nella mia wish list quello giallo se vi interessasse - senza però mai riuscire ad accaparrarne uno.

Così, dopo una nottata di tentativi e aste perse, ho fatto la classica mossa che non si dovrebbe mai fare quando si è stanchi e si ha una carta di credito in tasca: ho fatto un'offerta troppo alta per una cosa che non volevo. E ovviamente ho vinto.

Era il secchiello Epi Blu.

In questi 6 mesi, ostentando fierezza per il mio acquisto errato, ho sfoggiato il mio secchiello spacciandolo per vintage, ma la verità è che me lo sono aggiudicato solo perché era totalmente out of fashion... Sino ad oggi! Perché dalla prossima primavera sarà perfettamente in linea con le nuove tendenze! Alééé!

Questo prova la tesi che non esistono acquisti giusti o sbagliati. Solo acquisti inconsulti.

(Nella foto: Blumarine, Alberta Ferretti, Versace PE 2010. Sotto Vuitton Epi bag)

23 September 2009

Lo gnomo che amava il Giappone

Da quando sono tornata dal Giappone m'è presa una specie di fregola di ordine e vuoto che non s'era mai vista. Ho buttato via cose, ho liberato scaffali, ho messo ordine tra armadi. Insomma si respira e si sente una nuova aria (o semplicemente aria) che prima non c'era nella mia stanza.

Tanto ordine e pulizia che per un po' mi ero anche dimenticata del mio gnomo.

Fino a che, non mi è sparito un ventaglio. Ora, le temperature di questi giorni - con 26° oggi e 18° domani - devono averlo indispettito, perché da un momento all'altro m'è sparito un ventaglio. Anzi, IL ventaglio, che avevo riportato dal Giappone per i momento di afa. Dove sta? Quando lo ritirerà fuori? Devo aspettare che la temperatura scenda sotto i 20° di nuovo?

Gnomo, caccia il ventaglio!

A proposito, qualcuno sa come si dice gnomo in giapponese?

Idonea!

Oggi sono stata dal mio medico di base. La quale, diversamente da tanti medici di base, è un vero medico che prende il suo lavoro sul serio. Il motivo della visita era: il certificato medico per il nuoto. Da anni il suddetto certificato mi è sempre stato rilasciato - previa telefonata - in una cassetta della posta. Con la mia super dottoressa invece m'è toccato fare veramente una visita.

Questa cosa, è stata così inattesa per me, che per un po' ho creduto che avrebbe decretato la mia impossibilità a dedicarmi allo sforzo fisico. E quasi ci avevo sperato.

Invece dopo avermi auscultato, misurato la pressione, controllato cuore, polmoni, spina dorsale e gola, la dottoressa ha decretato: Idonea, e ne ha proprio bisogno!

Al ché ora non ho più scuse, da domani si nuota. Davvero. E sono già stanca.

20 September 2009

Non to do list

Ok mi pare evidente dagli ultimi post che questo sta diventando uno spazio dedicato alle liste. Mi dicono che le liste sono una delle cose più amate dai giapponesi. Chissà magari anche questo è un effetto collaterale del viaggio del Paese del Sol Levante. Certo è che in questo periodo di passaggio una buona parte del mio tempo libero è dedicata a fare vuoto e dare aria alla mia nicchia vitale (online e offline). Quindi a contare e scontare. Organizzare e catalogare. Trovare e nascondere.

Che sia sul punto di espandermi? (La mia bilancia direbbe che ho iniziato da un pezzo).

Pippa Pallazzo

La potatura e i buoni propositi

Non ho mai capito se si deve potare in autunno o in primavera. So che le pulizie di Pasqua si fanno in Aprile (circa) ma di solito a me vengono meglio a Settembre. Come dice Anna Wintour, "September is like January in Fashion", beh per me è il mese delle grandi Pulizie e Potature. Quest'anno:

-ho buttato tutto ciò che non ho messo negli ultimi 2 anni (ok, quasi)
-scarpe, mi appresto a portare tutte quelle che mi fanno male ad uno swap
-libri, rimessi a posto, messi in trading gli altri, sfrondato lo sfrondabile
-borse come le scarpe
-gomitoli, archiviati, catalogati e iniziato a sferruzzare
-aggiornati profili, fatto ordine tra amici, contatti, feed, foto, file
-eliminate le 98 invitation pending da secoli su FB, sto eliminando amici non amici e butto via applicazioni demenziali come "Che dodo sei?"
-corsa 3 volte a settimana, nuoto (se non muoio in vasca), occasionalmente yoga
-prenotati 3 voli (con crisi isterica annessa) per i prossimi 4 mesi
-oggi che butto?

Se l'incantesimo del bosco Shinto non svanisce il 1° ottobre e torna tutto come prima mi ritrovo in mutande sotto a un ponte

19 September 2009

Cose che non capisco di Milano


-Perché esistono i parcheggi a pagamento ma non c'è verso di pagare il parcheggio dopo le 19?

-Perché esiste il Bike Mi ma dove ti serve una bici non ce ne sono mai e vicino casa è sempre pieno e non sai dove lasciarla?

-Perché passano 3 metro di fila per Rho Fiera e 1 sola per Bisceglie?

-Perché la metro nuova non sta mai zitta?

(aggiungi la tua)

Ora che mi legge Catepol

... mi tocca pure ricominciare a scrivere come si deve!

16 September 2009

Le foglie mortes

Sono proprio belle

06 September 2009

Settembre fa rima con niente?

Quest'anno è andata così. Settembre è arrivato con le sue giornate più fresche, il cielo terso, il risveglio degli uffici stampa e a me non va di fare niente. O meglio mi va di fare tutto, tranne che lavorare però. Mi dicono che ogni anno è uguale, che i TG, Repubblica e Corriere ci fanno gli articoli sulla svogliatezza post vacanze. E sarà sicuramente vero. Però quest'anno è toccato a me.

Le mie ipotesi:
-la crisi ci smoscia, personalmente non ho prospettive di cambiare di nuovo lavoro e la cosa mi abbacchia
-il caldo estivo c'ha sfiaccato, e ora dobbiamo recuperare
-e' stata una primavera intensa e non ho ripreso ancora tutte le forze
-c'ho la fancazzite operativa

Cose che vorrei fare:
-La maglia (è già qualcosa)
-Stare col mio neomarito
-Andare a Dublino
-Vedere Paris (il film)
-Mettere su un banchetto in via Sabina e dare via tutte le mie scarpe col tacco

Cose che devo fare:
-Essere produttiva
-Motivare la gioventù
-Produrre
-Mortificare la carne

Da qualche parte deve esserci un punto in cui voglia e dovere si incontrano. Ipotesi?

01 September 2009

Riunione di famiglia con mare


Ci sono occasioni, un po' troppo rare, in cui capita che noi tre, più la piccola Valda, ci si ritrovi sotto lo stesso tetto. E per un breve momento tutti e 3 siamo di buonumore, ridiamo, ci divertiamo e siamo in perfetta sintonia. Ecco in quei momenti la vita è bellissima. Insomma siamo una famiglia.

Questo fine settimana eravamo tutti insieme. Abbiamo riso, abbiamo giocato, scherzato, mangiato divinamente (grazie papy!), ci siamo presi in giro, abbiamo ammirato Valda, ci siamo rilassati insieme. E' stato bellissimo e già mi manca troppo.

Insomma i rapporti a piccole dosi sono il nostro forte.

20 August 2009

Ma io potrei vivere con meno di 100 cose?

Mi sono intrippata con il tipo che ha deciso di vivere con meno di 100 cose per un anno. Che poi se lo fai per un anno magari vai avanti per la vita... Sarà che sono appena tornata da Giappone e tutte quelle case vuote mi hanno dato alla testa, ma ho iniziato la mia lista e sono ancora solo a 60, 80 cose! Sarà veramente fattibile...?

-1 libro da leggere
-1 paio di ballerine nere
-2 magliette nere
-3 magliette bianche
-1 vestitino da sera
-1 cardigan nero (cotone in estate / lana in inverno)
-1 pashmina nera
-1 quadro
-1 paio di ferri
-1 uncinetto
-2 gomitoli di lana
-2 paia di jeans
-1 paio di pantaloni neri
-1 crema antirughe
-1 shampoo
-1 balsamo
-1 sapone
-1 tavolo
-1 sedia
-1 lampada da tavolo
-1 pianta
-1 candela
-1 flacone di profumo
-1 foulard di seta
-1 paio di sandali col tacco (siamo a 30 cose)
-1 trolley
-2 gatte
-1 lingerie (10)
-1 calzini (10)
-1 paio di scarpe stringate
-1 mascara
-1 matita per occhi marrone Sisley
-1 letto
-1 piumino (siamo a 40)
-1 trench
-1 iphone
-1 ipod
-3 anelli
-2 collane
-2 spille (siamo a 50)
-1 paio di orecchini
-1 lucidalabbra
-3 bracciali
-1 paio di all star
-1 orologio
-1 cuscino di cotone
-1 cuscinetto di semi
-1 ibook (e fanno 60)

Ok forse anche

-1 armadio
-2 golf
-2 altre paia di scarpe
-3 camicette
-2 borse (e siamo a 70...)

-ah beh si, la poltroncina di vimini inutile e ingombrante che ho comprato nell'angolo delle occasioni Ikea l'altro giorno ovviamente...
-la mia tazza da té
-2 tipi diversi di té
-1 tazza da té verde con monaco
-3 portafortuna shinto
-1 totoro
-1 osvaldino (e così 80)

what else?

19 August 2009

Dal tempio all'ufficio senza passare dal via

Certo rientrare in ufficio dopo le vacanze non fa mai piacere, neanche se si rientra quando sono tutti via. Rientrare dopo un viaggio in Giappone, in compenso, è proprio un trauma!

Un mese fa me ne stavo ad ascoltare la pioggia in un tempio, fotografare un matsuri, mangiare okonomyiaki, oggi sono qui a fare i planning delle uscite editoriali di settembre. Con 40° all'ombra.

Non è che mi lamento eh, è solo che non c'ho proprio voglia di fare niente. Devo chiedere aiuto allo Spirito delle Volpi? Ronf.

13 August 2009

Cronache nipponiche

Con un po' di ritardo ecco le prime suggestioni post Giappone e qualche consiglio ai viaggiatori:

Credenze popolari sul Giappone

-Mito: A Kyoto a luglio ti mancherà l'aria c'è così tanta umidità che non riuscirai a respurare, ti ci vorranno 24 ore per riprenderti.
-Realtà: se vieni da Milano non hai nessuno choc, anzi solo piacevoli sorprese visto che li nei negozi e negli alberghi c'è l'aria condizionata e nei templi fa naturalmente fresco. Morale si soffre di più all'ombra della Madunina.

-Mito: chissà quanto sushi mangerai!
-Realtà: il sushi sta alla cucina giapponese come la pizza sta alle trattorie. Non lo trovi nei ristornanti, devi andare nei ristoranti ad hoc, che sono solo una (piccola?) parte dei ristoranti giapponesi in generale. Per cui il sushi te lo devi cercare.

-Mito: mangerai solo pesce crudo!
-Realtà: Ho mangiato di tutto e pochissimo pesce cruto, nell'80% della cucina giapponese il pesce crudo non c'è: soba, udon, ramen, yudofu, okonomiyaki, tonkatsu, shabu shabu, robata etc... non sono a base di pesce crudo. Nelle lussuose cene Kaiseki, il sashimi è solo una delle 11 portate (e anche scarsa).

-Mito: il sashimi è la cosa più cara che si possa mangiare
-Realtà: non proprio, il sushi costa più caro, poi c'è il kobe beef che ti dà una bella legna (buono però)

-Mito: arrivi e non capirai niente, nessuno parla inglese e le insegne sono tutte in giapponese
-Realtà: si capisce tutto, tutte le scritte sono anche in inglese (anche nei bus a Kyoto), sono tutti gentili e disponibili e quei pochi che non parlano inglese si spiegano a gesti. E' molto più facile perdersi a Roma che in Giappone.

Consigli di viaggio per Kyoto:

-Scegliete bene i calzini e le scarpe da portare in vacanza, le scarpe si levano in continuazione!
-Portatevi un cappello, il sole picchia
-Andate a fare almeno una cena Kaiseki, costa cara ma è un'esperienza dell'anima
-A Fushimi Inari riuscite ad andare e tornare in mattinata, non perdetevelo per nessun motivo è un posto magico
-I templi più piccoli sono quelli in cui si sta meglio
-Se vedete qualcosa che vi piace in un negozio compratela subito, non la ritroverete altrove e i prezzi sono uguali dappertutto (bancarelle come negozi)
-Lo yukata di cotone non si compra nei grandi magazzini
-Il cammino dei filosofi in bicincletta è bellissimo. Il tempio più bello è quello alla fine del path, Ginkaku-ji
-Il té verde in bottiglia nei distributori è fresco e non zuccherato: disseta e fa digerire

Consigli di viaggio per Tokyo:

-Il monte Fuji non si vede in estate
-Non cercate tanto la tradizione quando l'innovazione
-Ai Tokyioiti interessa solo la moda
-L'hyatt Park è un paradiso di pace in una città frenetica
-Preparatevi a camminare tantissimo attraverso cose poco interessanti
-La statua del cane Hachiko a Shibuya è nascosta dietro a un albero
-I bento che vendono ai chioschi sui binari dello Shinkanzen sono buonissimi!

07 August 2009

Found in Translation

Negli ultimi 2-3 mesi ho avuto un po' da fare, alla fine però due o tre cosette le ho combinate. Mi sono sposata e sono stata in Giappone. Forse ora ricomincerò a scrivere delle solite cazzate, intanto ecco un po' di foto :) A seguire cronache Nipponiche!

15 July 2009

Dovevo essere un kobe beef

Negli ultimi tempi, causa un eccesso di stress, mi sono guadagnata un paio di massaggi rilassanti gentilmente offerti dal mio fidanzato. Che bello. Amo farmi ungere e massaggiare per 50 minuti. Anche per 2 ore se lo facessero a dire il vero. Amo seguire le dita della massaggiatrice dalla punta dei piedi alla fine dei capelli. Cerco di prevedere da dove inizierà (cambiano, per spiazzarmi), e con che parte finirà (spero sempre la punta delle dita).


Mentre la magica signora di turno mi spatascia come una fettina di manzo penso se è brava e che voto gli dò. Faccio le mie classifiche mentali. Conto se tratta la parte destra equamente rispetto alla sinistra. Valuto se l'olio è caldo o freddo. Se la musica comprende uccellini o riflusso delle onde. Penso che lo shiatzu fa un male cane e che spero smetta subito. Mi chiedo se mi sta guardando il sedere. Se ha le mani piccole o grandi. Insomma, le penso tutte, finché a un certo punto... finalmente arriva alla schiena e ai capelli. Allora crollo in catalessi estatica e felice.

Ma il massaggio è finito e me ne devo andare.

Se solo non li affettassero non sarebbe male essere un kobe beef. Gli danno anche da bere la birra.

06 July 2009

Le mie amiche

Ci sono amiche che puoi vedere solo una volta ogni sei anni, ma saranno sempre le tue migliori amiche, come quando avevi 16 anni.

20 June 2009

Che paura i tuoni

Nella mia vita precedente forse ero un gatto, o forse un cane (per quanto non mi vedo tanto scodinzolare, forse meglio fare le fusa) o un qualsiasi animale terrorizzato dai tuoi e dai lampi. Oppure ero uno di quegli aztechi che andavano nel paradiso speciale per i morti colpiti dai fulmini, oppure infine semplicemente sento un'affinità nel destino con la mia omonima sadiana, morta colpita da un fulmine il giorno del suo affrancamento finale.

Tant'è, che ieri notte ho avuto veramente paura, mentre su Milano si abbatteva il diluvio universale. Paura come quando ero piccola, quando c'era il temporale per andare in bagno contavo i secondi che separavano le serie di lampi dal rumore del tuono. Stanotte ho pensato, ecco finirò come nel il Tin Tin delle sette sfere di cristallo, oppure così:



Credo che sarà il prossimo film che andrò a vedere. Chissà che non mi attenda una grande trasformazione (magari non durante la notte, però).

04 June 2009

Invecchiare fa schifo, e costa pure caro

In questi giorni mi è venuta la bella idea di fare qualche controllino medico, così, tanto per stare tranquilli che "vada tutto bene". Ecco il problema è che fino a 5 anni fa, facevo i controlli, appagavo la mia ansia ipocondriaca ma, si, andava tutto bene. Ora no.

Ogni medico da cui vado mi spilla fontanelle di euri e richiede esami supplementari da molti euri. Alla fine in 3 giorni ho speso una palata di euri e non sono neanche a metà dei check up, ne' dei miei euri.

Ora capisco la crisi della sanità pubblica, dai 35 in poi è tutta discesa. Verso il baratro! Se solo fossi riconosciuta veramente anziana almeno potrei stare a casa a fare la maglia.

Dove si inoltra la domanda di prepensionamento?

01 June 2009

Amo Milano

Grazie alle nuove direttive della Casagit (mannaggia a loro) sembra che ora per cambiare gli occhiali da vista o vedere il medico omeopata che mi cura da quando avevo 6 anni, devo passare prima da un medico della ASL che non mi ha mai visto in vita sua. Tant'è che io alla ASL non mi ero mai iscritta, così stamattina ho preso il coraggio a 4 mani e sono partita per un giro negi uffici pubblici milanesi...

ore 8.10 esco di casa e mi reco a piedi all'ufficio ASL più vicino a casa
ore 8.25 arrivo all'ufficio che apre alle 8.30 ma si può già prendere il numero
ore 8.30 apre
ore 8.35 sono iscritta e ho un medico di base sotto casa

ore 8.40 decido che, visto che è presto, posso anche tentare di fare il contrassegno per il parcheggio residenti. Passa un tram lo prendo al volo
ore 8.45 sono a via Larga, individuo lo sportello, prendo numero
ore 8.47 mi chiamano, mi siedo, verificano tutto mi mandano a fare delle fotocopie, tremo
ore 8.53 faccio le fotocopie all'edicola dove sono gentilissimi e mi sorridono anche se pago 90 centesimi con 10 euro interi
ore 9.05 finisce il tipo prima di me, la signora gentilissima del comune mi richiama, senza farmi rifare la fila. In 5 minti ho il mio permesso per il parcheggio.

Sono le 9.10, in meno di un'ora ho finito tutto. Prendo una bici Bikemi, me ne torno a casa con l'aria fresca del mattino e il cielo azzurro. Alle 9.30 è tutto finito.

Amo questa città. A Roma ci avrei messo una settimana, 2 ulcere e un tir di stress e forse pure una multa per parcheggio in tripla fila.

28 May 2009

The small escape, dove vai?

Week end semi-lungo! Attirata da un matrimonio sul lungo semi-lago fuggo stasera e spero di tornare abbronzata. Sempre che i 1200 bambini invitati non decidano di seppellirmi nella sabbia palustre... creature sante!

PS
Alla fine i bambini erano adorabili. il matrimonio divertente e non ho preso neanche un secondo di sole. Non sempre tutto va come si pensa ;)

26 May 2009

Fa' caldo


Notte a via Sabina, temperatura 38°, umidità 100% e stamattina alle 6.37 mi citofona il signore qui sotto perché devo spostare la macchina. Ma finirà vero? Siamo agli sgoccioli no?

21 May 2009

Tasse? Che bello essere dipendenti

Soprattutto quando, cambi lavoro o ottieni un aumento. Nessuno ti dice che si deve fare una cosa detta "conguaglio" così a maggio, prima delle vacanze, ti arriva una bella mazzata col botto. Quest'anno la mia è stata di 1900 euro. Menomale che ci siamo noi dipendenti a risollevate le sorti delle casse dello Stato. Ah mi sento veramente buona (o cogliona a seconda dei punti di vista).

19 May 2009

Boredom Vs Amaca

Niente è un periodo che sono così.
E invece vorrei essere così.

Mi sa che non sono l'unica, eh?

16 May 2009

Ma che simpatica banana (usb)

Ieri sera, mia sorella ed io, dopo una giornata veramente impegnativa di try in try out eravamo sedute davanti al mac a guardare delle foto (di me) in santa pace, quando Gatto Nero ha pensato di chiamarci e dire la magica frase "regalano penne usb a forma di banana".

Al ché ci è toccato alzarci, rimettere le scarpe e andare fino alla festa Ciquita per appropriarci dell'imperdibile gadget. E così è stato!

Certo, per ripagare la chiavetta abbiamo parlato con una Diet Coke, cioè coach, bevuto bevande alla banana (che speravo fossero lassative e invece no), guardato amiche fare la maglia (come mai? mah!), fatto un po' di coda per uno shiatsu (senza successo, ma tanto fa male) e infine bevuto un cocktail alla banana e ricevuto in omaggio un cd di musica caraibica in un sacchetto dipinto a mano non sappiamo da chi.

Insomma, una serata impegnativa, ma oggi guardo la chiavetta e penso, ne è valsa la pena!

26 April 2009

Titta, Loly e Matthew Williamson

Qualche giorno fa, che indicheremo con la lettera X, stavo lavorando da casa con mia sorella quando, verso le 16, dopo aver visto il video delle fashionistas newyorkesi uccidersi da H&M per i capi di Williamson, mia sorella mi dice: "Ci facciamo un saltino anche noi da H&M? Tanto sarà tutto finito". Io dapprima resisto, poi cedo, poi dico, "Ok solo mezz'oretta". E così come un centauro a due teste partiamo alla volta del Duomo.


Avendo la coscienza mezza sporca perché sarei dovuta essere a casa a lavorare, inforco l'occhialone da sole panoramico e mi aggiro per piazza Duomo a testa bassa. Peccato che proprio nel momento in cui attraverso un capannello di ragazzine scattano le telecamere di Mtv TLR e in un istante tutte le pischelle iniziano a urlare a squarciagola, la telecamera zooma e inquadra proprio ME, in duomo, alle 16 di un giorno lavorativo. DOH!

Ma non ci facciamo scoraggiare, la sister e io adiamo avanti a muso duro, con in testa solo i colori fluo anni '80 della collezione Williamson-H&M.


Io: No non mi piace niente. Magari ecco solo un foularino per dire, magari lo uso come pareo. No il vestito non mi piace. Certo quella blusa pavonata non era male, ma tanto è finita. Vabeh provo la canotta fuchsia, almeno è di seta.

Loly: Io provo questa canotta optical. E' orrenda? Non importa la prendo. Ma guarda è tornato il top Pavo! Lo DEVI prendere, Zinna lo DEVI prendere. Prendilo! PRENDILO!

Io: No, no, no, mi fa orrore, è brutto, no non lo voglio, NON lo voglio! Ok lo prendo.

Così alla fine siamo uscite con l'intera collezione. E il 14 maggio si ricomincia! AIUTO!

03 April 2009

Hello Chicago, Goodbye Chicago

Cose che ho visto: il fagiolo, il teatro di Gehry, il Magnificent mile, l'università, il Chicago Tribune, Gap, 2 Urban Oufitters, Anthropologie, Le Colonial, Spiaggia, Kamehachi, il Lago, il museo d'arte moderna, il museo d'arte orientale, la Robie House di Frank Lloyd Wright, la città dall'alto. And Tonite Chick Corea & Friends and cocktail in terrazza. Not bad. Non è New York, ma alla fine anche questa città ha un suo perché.
Vento a parte chiaramente ;)

19 March 2009

Ma che bello pizzicarsi


In questo mio inverno-primavera di superlavoro delirante ho trovato un antistress naturale che sembra funzionare: pizzicarsi a grandi mani le chiappone. Ispirata da questo articolo sto già notando alcuni miglioramenti. Chissà se dimagrisco pure...

Certo, potrebbe anche dipendere dal fatto che ho anche smesso di bere il caffé, da ieri smesso di tuffarmi nella nutella (pare faccia male alla tachicardia), da domani inizio a bere una camomilla la sera... e chissà magari mi rilasso al punto che un giorno mi addormento e mi sveglio in vacanza.

In fondo, come in tutto, l'importante è crederci

Sono così assente

Da questo blog, che oggi non ricordavo neanche la mia password... non va bene così, non va bene!

09 March 2009

La stagione dei reality (viene e va)


Guardo il Grande Fratello e dopo una rapida occhiata al palinsesto mi rendo conto che è ricominciata la stagione dei Reality.

La Fattoria, X Fatcor, Amici e chissà quali altri. Cosa succede? E' il momento della ribalta di aspiranti attori e showgirl. Vengono scelti alcuni casi umani, persone (tutte) con drammi familiari così eclatanti che la trama degli autori è prevedibile come la giornata di lavoro di un impiegato alle poste. Giovani ambiziosi e mononeuronici si fanno manipolare come marionette passive. Ci sono o ci fanno? Sono loro che manipolano gli autori? Sono dei rimbambiti? Non ha importanza perché tanto il risultato è lo stesso.

Eppure me lo guardo lo stesso. Perché? Ma per distrarmi dalle vendite di borse Vuitton e Bottega Veneta su E-bay!! AIUTO!!

07 March 2009

Quello che ci serve ora


Sia io che le mie 2 gatte panzone ne avremmo proprio bisogno!
E chissà che un giorno non si riesca a fare delle coreografie a 4 (con mia sorella), così:

Anche se forse maxi farebbe così piuttosto... ;)

05 March 2009

Ma le sfilate sono belle?


Per la seconda volta nella mia vita sono andata a vedere un po' di sfilate durante la settimana della moda milanese. Bellissimo. Magico. Glitter. Scenografico. Rumoroso. Caldo. Stancante. Insomma mi sa che ci ho già fatto il callo.

Se luci, musiche e ambiente mi avevano abbacinato l'anno scorso, quest'anno sono diventata proprio una vecchia volpona. Ah! Occhio critico, attenzione al dettaglio, atteggiamento blasé e quasi annoiato. Insomma, Pippa fashion sta diventando grande.

Per fortuna che a ben cercare ci scappa sempre un capetto tricot da copiare, ora arroto i ferri. E dall'anno prossimo solo moda maschile! (Chissà come mai...)

(Nella foto Max Mara AI 09/10 - Fonte LeiWeb)

22 February 2009

A Sanremo Gigi rules

E pure sto Sanremo se lo semo levato dalle... come ogni anno alla fine sento solo 3 canzoni e mi resta in testa sempre la più brutta (luca era gay ora sta con lei...) e desidero una lobotomia istantanea. Però, altra cosa tipica, c'è una canzone che mi colpisce sempre e guarda caso c'è sempre di mezzo il vibrato napoletano, nello specifico lo zampino di Gigi d'Alessio! Eh si, oh che ci devi fare? Forse sono nata a Secondigliano e poi adottata a Roma.

Tant'è che quest'anno la canzone che ricorderò è quella di tal Sal Da Vinci (mai sentito ma vedo che su Youtube ha un certo seguito, e scopro che il suo vero nome è Salvatore Michael Sorrentino, nato a New York, il 7/4/1969) il quale, direttamente dai matrimoni del New Jersey mi ha emozionato al grido di "non riesco a faaaarti inammoooraaare più di me", sarà il richiamo di Broccolino?! Cmq eccovela:


18 February 2009

so stanca

non ho tempo per fare nulla ne' leggere, ne' scrivere, ne' guardare romanzo criminale. Cheppalle



(pic by: natalee dee)

08 February 2009

Anche io faccio il testamento biologico

In questi giorni molte persone su Facebook, Youtube e vari network stanno dichiarando le loro volontà pubblicamente riguardo al testamento biologico, quindi mi unisco al gruppo ed ecco le mie.

Se mai (facendo copiose corna e toccando ferro, legno e un cornetto rosso, gettando un pizzico di sale dietro alle spalle, etc.. etc..) io, Justine Bellavita, dovessi ritrovarmi nella condizione di aver subito malattie o lesioni traumatiche cerebrali irreversibili o invalidanti, malattie che costringano a trattamenti permanenti con macchine o sistemi artificiali che impediscano una normale vita di relazione, dichiaro di rifiutare le cure proposte (consenso informato).

Già che ci sono vi dico anche che preferirei essere cremata intera, senza donare nessun organo.
Ovviamente la mia speranza è quella arrivare in ottima salute a 102 anni, e morire nel sonno senza traumi. Ma just in case...

04 February 2009

The Missing Face

Il nuovo iPhoto ha il sense of humour ;)

29 January 2009

Il gatto di ghisa

A casa nostra vive un gatto di ghisa. Si chiama Maxi ed è una micia bellissima. E pesante.

Maxi ama la compagnia. Quando sei a casa è sempre vicino a te. A volte sta in un cestino, a volte sul tuo letto, molto più spesso sul giornale che stai leggendo o sul pc. Ma il suo posto preferito è il tuo petto.

Maxi adora sdraiarsi sui tuoi polmoni impedendoti di respirare. Se sei semi sdraiato sul letto e stai guardando una serie tv sul pc, lei si mette tra te e lo schermo, col muso rivolto verso il tuo, premendo sulla tua cassa toracica e fa "frrrrr frrrrr" a intervalli regolari.

Maxi pesa circa 8 kg (ma forse la bilancia è truccata e ne pesa 12), non è immensa, ma sospettiamo da tempo che abbia le ossa (e forse anche la pancia) di ghisa.

Quando Maxi non ti segue vuol dire che sta menando sua sorella Mini.

Maxi è simpaticissima e ama mia sorella.

26 January 2009

Che bello lo snowboard. Da guardare

Questo fine settimana sono tornata in montagna, grazie alla gentile ospitalità di mia sorella e consorte. Che belle le cime innevate, il sole, i wurstel e la Calanda. E che bella la neve fresca, lo snowboard e le piste appena battute. Tutto bellissimo. Da vedere.

Già perché sebbene io mi immagini così:


La verità è che sono così:



Numero cadute di chiappe: 20
Numero cadute di ginocchia: 15
Numero crisi isteriche da vertigini: 2
Numero di volte in cui ho pensato "mai più": 10
Numero di volte in cui ci riproverò: almeno un'altra, e forse anche due

Perché alla fine, quei 2 minuti di fila in cui sto in piedi e riesco a fare 2 curve di fila senza fracassarmi contro un cumulo di neve, è bello. E poi, non siamo mica tutti nati sportivi! O si?