28 September 2008

Sai di essere vicina ai 40 quando...


-L'altezza dei tuoi tacchi diventa inversamente proporzionale alla tonicità delle tue chiappe (forse tenti di tenerle sempre alla stessa distanza da terra di quando avevi 20 anni)

-La vita bassa ti sembra bassa

-Diventa normale stare strizzata nei jeans anche se fino all'anno prima li compravi due taglie più grandi per stare comoda

-Non riesci più ad abbinare le tue all star scolorite

-Spendi più di parrucchiere che di spesa

-Inizi ad apprezzare tessuti e materiali che prima trovavi orripilanti, quali il leopardato, il pitonato, lo zebrato e in generale l'animalier

-Ti capita sempre più spesso di frequentare gente nata in anni che ricordi perfettamente perché eri già adolescente

-Capisci improvvisamente Demi Moore

-Hai costantemente sonno ma anche la domenica alle 9 sei già in piedi e in attività

-Passare il week end alla Spa è la cosa più normale del mondo

-Non ti fai la ceretta da sola neanche sotto tortura

-Hai una crema specifica per ogni angolo del tuo corpo

Ma soprattutto, non te ne frega più niente di quello che gli altri possono pensare di te. E non è niente male!

26 September 2008

Pippa Goes Live


Qui. Santa pace spero di non aver detto troppe cazzate ;-)

23 September 2008

Il mio primo Armani

Ieri mattina sono stata alla mia prima sfilata di Armani ed è stato come entrare per la prima volta da Tiffany's.

Quando sei abituato a vedere brillanti e cristalli pensi che i diamanti siano più o meno uguali. Poi entri, ne vedi uno sull'espositore della gioiellerie più accogliente del mondo e, complici l'atmosfera e i faretti posizionati ad hoc, scopri la magia della vera luce.

Così è stato da Armani, dopo una vita di H&M.

Tutto ad una sfilata è bello e curato. La passerella, gli astanti, le radiose modelle (che stranamente in foto sembrano sciatte e spente) e i vestiti. Stoffe tagliate alla perfezione (a Secondigliano?), pensate per principesse (o starlette molto facoltose) che ondeggiano a ritmo di anche su corpi eterei e perfetti. Onirico, magico, ipnotico.

Insomma, dal vivo è tutto più bello e poi la prima volta non si dimentica, no?

22 September 2008

Amo l'Autunno

Anticipazione d'autunnoAmo l'Autunno perché inizia a fare fresco ma non fa ancora freddo

Amo l'Autunno perché posso dormire avvolta nel piumino e andare a letto è un piacere morbido e la mattina non ho mai voglia di alzarmi

Amo l'Autunno perché la prova costume è lontana e posso mangiare cibi calorici e golosi senza remore

Amo l'Autunno per il risotto ai funghi, la zuppa di farro, l'uva, il vino nuovo e il mio compleanno

Amo l'Autunno per gli sciarpini, le giacchette di pelle, gli stivaletti e tutte le cose che si mettono con un diminutivo

Amo l'Autunno per la ripresa delle serie Tv, finalmente, e per l'inizio di quelle nuove

Amo l'Autunno perché le foglie cambiano colore e i viali e i boschi diventano variopinti e caldi

Insomma, l'Autunno mi piace parecchio, quindi, buon equinozio a tutti!

21 September 2008

Valeria, Brigitte ed io

Ieri sono stata alla sfilata Primavera Estate 2009 di Valeria Marini - Seduzioni Diamonds. Una vera sciccheria.

Balze rosa, corpetti frippati, strascichi di velo e reti da pesca di Svaroski, addosso a modelle - e per questo la mia stima per la Marini sale - belle, alte e con le curve (ok, non grasse, ne' formose, ma con seno e sedere. Bellissime). Il tutto con un sottofondo musicale a dir poco schizofrenico. Da Brigitte Bardot, a "Fuck me when I'm drunk", passando per Bjork e l'R n B. Di tutto un po'. Come per i materiali scelti dalla Marini per i suoi capi. Dal jeans al lamé, dal pizzo agli strass. Che tripudio!

Ma i veri protagonisti dell'evento sono stati gli avventori che si accalcavano per entrare alla sfilata. Come se stessero aspettando l'ingresso alla discoteca del momento. Tutti fedelissimi sostenitori di Valeriona. Signore strizzate e botoxate rigorosamente in animalier, signori abbronzatissimi con occhiali alla Califfo, giovani aspiranti tronisti e starlette del Grande Fratello ignorate dalla stampa hanno dispensato applausi a metà sfilata e standing ovation alla fine. Vai Valeria!

16 September 2008

Incontri intergalattici


Domani a quest'ora avrò avuto il mio primo incontro del terzo tipo... non vedo l'ora!

15 September 2008

Un momento di egocentrismo


Justine
Originally uploaded by suzukimaruti
Scusate questo orrido momento di bieco egocentrismo, ma Suzukimaruti è riuscito a fare un miracolo, e questa foto è bellissima.

Ora la stampo e la metto sui documenti. Quando mi ricapita di venire così bene???

Grazie!!!

14 September 2008

BlogFest, che spasso (e che fatica)

La BlogFest non è ancora finita ma posso già azzardare un bilancio:

-bomboloni mangiati 4 (grazie Gallizio, e io che mi volevo fermare a tre!)
-cene scroccate 2, pranzi 2, passaggi 2
-persone famose conosciute, tantissime, a partire dal dottor Beggi, esimio!
-show televisivi realizzati col dottor Palmasco, 4, idee sviluppate per format 1000
-presentazioni fatte, 1 (stress fatto subire a Lauro e al dott. Patti, moltissimo)
-Moo card scambiate, infinite (le ho perse, ammetto)
-servizi fotografici subiti 1, paparazzate, infinite
-coreografie fatte con Lauro, almeno 15
-relax alla Spa, 4 ore
-tempo passato ai camp, 12 ore
-litri di pioggia raccolti dai vestiti, 200
Insomma, uno splendido mix tra le festa delle medie e la rivincita dei nerd. Tutto stupendo!!
...e menomale che domani torno in ufficio a lavorare!

11 September 2008

BlogFest si, ma con Spa!

Domani a quest'ora potrei essere già adagiata nella lussuosa Spa della BlogFest (che ovviamenete non è una spa qualcunque, bensì una "Social Spa"!), intenta a rilassarmi prima della DIFFICILISSIMA prova di speech davanti a troppe persone. Perché già più di 3 persone sono TROPPE. Per me. Oddio.

Spero solo di non ritrovarmi anche alla Spa in posizioni scomode come questa qua.


Vabeh menomale che poi si beve a scrocco...

10 September 2008

09 September 2008

Nel caso, ciao

Se domani dovesse scomparire la terra in un buco nero creato artificialmente al Cern di Ginevra sappiate che v'ho voluto bene.

E non mi dispiacerebbe non fare l'intervento a Riva del Garda, e non mi dispiacerebbe non mangiare più giapponese, non mi dispiacerebbe neanche non finire quel poncho iniziato 2 anni fa ai ferri.

Certo mi dispiacerebbe un po' svanire nel cosmo da zitella, non essere mai stata in Giappone, non aver passato l'ultima giornata di vita col mio moroso e non aver salutato mio papà e Valda un'ultima volta.

Ma vabeh insomma, c'est la vie, et i buchi neri. I guess.

Microscopic black holes

Nature forms black holes when certain stars, much larger than our Sun, collapse on themselves at the end of their lives. They concentrate a very large amount of matter in a very small space. Speculations about microscopic black holes at the LHC refer to particles produced in the collisions of pairs of protons, each of which has an energy comparable to that of a mosquito in flight. Astronomical black holes are much heavier than anything that could be produced at the LHC. [...]

Anche se si dovesse formare un mini black hole, previsti per
altro da alcune teorie, questi dovrebbero evaporare immediatamente per la teoria della radiazione di Stephen Hawking, secondo la quale i buchi neri emettono radiazione e quindi
perdono continuamente massa ed energia, un processo tanto più veloce quanto più sono piccoli; e se anche non evaporassero ci metterebbero tempi enormi per inghiottire la Terra>> [...]

Speriamo...

08 September 2008

Menomale che c'è Dexter


Dopo una giornata pesante, inizio di una settimana, all'interno di un mese pesante, una telefonata alla sorella previdente può risollevare la giornata e ora, caro Dexter siamo moi et toi. Era ora!

04 September 2008

Pippa provina

Martedì scorso, sono stata chiamata - non so bene come e perché - per fare un provino per una nuova trasmissione televisiva. Al telefono mi era stato detto vagamente che l'argomento erano gli anni della scuola e nonostante tutti i miei tentativi di defilarmi, la ragazza della produzione era così gentile che ho deciso di andare a vedere come si svolgeva la cosa.

Ore 18.50 Pw arriva davanti a un capannone gigante. Suona un citofono e non capisce la risposta, ma le si apre il portale. Entra. Si aggira per 10 minuti buoni in una selva di teatri di posa finché tutta sudata e spettinata becca lo scantinato giusto ed entra.

Ore 19.15 arrivano nell'ordine: un cameraman 12enne muto, una producer, un'autrice e un'altra ragazza della redazione. Pw inizia a sudare.

Ore 19.20 finiti i convenevoli partono a raffica le seguenti domande: Come è stato il tuo liceo? Eri figa? Avevi tanti ragazzi? Ti facevi le canne? Ti truccavi? La sera andavi in discùteca? Uscivi col figo della scuola? Eri la più popular?

Ore 19.30 Pw risponde, nell'ordine: "un incubo, no, no, no anzi si anzi mi sa di no, no, no, no, no e no". La producer perplessa la guarda e le chiede "ma lo sai di cosa parla questa trasmissione?"

Ore 19.35 Dopo alcuni minuti di imbarazzante silenzio, mentre Pw guardava a turno, l'autrice, la producer, la videocamera e la redattrice, la conversazione riprende con toni più faceti. Pw suda ancora copiosamente.

Ore 19.45 viene chiesto a Pw di sciogliersi i capelli, le producer in coro le dicono "mooolto meglio" e poi "Bene allora ti facciamo sapere" alché Pw prontamente dice "Vi prego NO!", ma da all'ora vive nell'ansia che le squilli il telefono...