20 July 2008

Domenica di Luglio, io, la bici e Milano

Stamattina mi ha svegliato una piacevole brezza, le gatte e una gran voglia di yoga. Assecondati tutti gli impulsi, con la piacevole prospettiva di non avere nulla da fare, mi sono fatta chiamare dalla bici per un tour della città - finalmente - a misura di due ruote.

Appena fuori casa mi sono resa conto che l'idea non era stata solo mia. I quattro milanesi rimasti in città erano tutti in bici come me, me e gli 4 altri milanesi che prendevano il sole alla Guastalla.

Famiglie in bici, coppie in bici, single in bici. Tutti allegri e spensierati.

Riassumendo, brezza, sole, bici, poche macchine. Restare in città in estate mi è sempre piaciuto. Non potrebbe essere così tutto l'anno?

7 comments:

palbi said...

ma la bici a NY come sarà?

PippaW said...

Andare in bici a Ny mi piaceva un sacco. Hanno una pista ciclabile che va da Battery Park a Uptown, bellissima falla Palbi, merita! Se esci dalla pista ciclabile però occhio ai taxi, odiano i ciclisti :-)

Summer in the city!

Podmork said...

Un'altra cosa bella della Crisi Mondiale è che gireranno meno macchine e più bici.
E sarà sempre Estate (fresca) in città.
Yup!

mademoiselleanne said...

Ma a Roma non c'è mai la fuga di massa? Se ne va la popolazione e arrivano i turisti, se ne vanno i turisti e arriva la popolazione autoctona...

però venerdì sera, per caso, ho scoperto che sul lungotevere c'è la pista ciclabile... ecco il bello dell'estate: si scoprono cose che d'inverno non si ha manco voglia di approfondire!:)

PippaW said...

Podmork infatti w il cambiamento climatico e abbasso i Suv

Mademoiselleanne Roma il 15 agosto è una meraviglia, i turisti non hanno le macchine ;-)

Frank Assurdo said...

Evviva !! Niente petrolio, niente macchine, tutti in bici e tantissime centrali nucleari!! Iuhuuuh!! Ma...aspetta..io...la bici non ce l'ho.....

Zonda said...

Qua da noi e' ancora considerato da

a) sfigati...
b) borghesi...