11 May 2008

Riuscirò mai ad avere un'aria sana?

Senza l'ausilio di una terrazza, un balcone e con la piscina comunale sotto casa chiusa da 2 anni?

Dopo aver rinunciato al giro marittimo in moto però non volevo rassegnarmi a tornare in ufficio domani del mio solito color verde pallido - in un posto in cui pare TUTTI abbiano una casa al mare o in campagna che conferiscono loro un'aria splendidamente sana e allegra.

Così stamattina, di buzzo buono, armata di bikini, 5 tipi di crema solare, infradito, pareo e spruzzino acquatico ero più che determinata ad assumere anche io quell'aria salubre che sta tanto bene a tutti (tranne che alla Mondaini).

Il tempo di ritrovare le creme messe via l'anno scorso, riesumare il bikini asimmetrico che mi ha fatto comprare mia sorella dicendomi "ti sta benissimo" e invece mi fa sembrare una zebra oversize, dare la caccia al pareo (ma non ne avevo 15??), scegliere tra i 10 paia di infradito e... tac! Nuvole.

Vabeh sarà per un'altra volta. Forse. Intanto domani compro uno stock di autoabbronzante.

2 comments:

palbi said...

nooo! vite parallele! Io ero pronto a passare il pomeriggio sull'Hudson a leggere un nuovo libro che ero andato apposta a comprare e prendere il sole guardando sull'altra sponda i grattacieli del NJ quando quel maledetto vento di Manhattan mi ha costretto a cambiare i piani

PippaW said...

Certo Palbi che detto così suona molto più figo ;-) W L'hudson river!