30 January 2008

Le gioie della pasta... madre

E' inutile scomodare Freud e le sue ovvie insinuazioni. Ho passato i miei primi 18 anni ad analizzare minuziosamente sogni, lapsus e azioni sovrappensiero alla ricerca di indizi (inesorabilmente positivi) della mia repressione sessuale, al punto che oggi, non ho vergogna di ammettere che: sono impazzita per la panificazione domestica.

Ebbene si, ognuno sublima come vuole!

In questo tunnel di rinfresco-di-pasta-madre e panificazione di mattonelle di cemento, mi sono imbattuta in quello che da oggi diventerà il mio blog di riferimento casalingUo: Semplicemente Vera

Come ho potuto vivere sino ad oggi senza sapere che la pasta madre andava fatta raddoppiare FUORI dal frigo e non dentro?? E poi mi stupisco che le mie pagnotte se buttate dai cavalcavia causavano incidenti a catena. AH!

Grazie Vera, da sabato pane soffice per tutti. (Tra l'altro nel blog dispensa consigli fondamentali anche per la cura dei capelli, del corpo, della casa, delle piante e chi più ne ha più ne metta! Mitica Vera!)

9 comments:

Sammy said...

prima o poi devo provare a fare il pane. devo! :)

gap said...

pippa, scusa per la 'gnugnaggine'.. ma che vuol dire "sto a rotella di impasto per il pane"?
no che non lo so..
scusa..
:/

PippaW said...

Sammy se vuoi della pasta madre te la do io

Gap, hai ragione, è un modo di dire romano, ora lo correggo. "Sto a rotella" significa che non posso più farne a meno ;-)

When the Robins came.. said...

..la prima volta che ho saputo dell'esistenza della pasta madre è stato anni fa in un romanzo:"solo pane", passato poi a mia madre appassionata di drammoni. sembra che la protagonista alla fine, molto alla fine, si sia salvata da un'esistenza maldestra e depressa grazie alle gioie della panificazione!
ciao

PippaW said...

"Solo pane" dici? me lo compro subito! Sapevo di non essere l'unica salvata dalla lievitazione naturale! :-D

Grazie per la dritta monica!!

When the Robins came.. said...

..no, no, non comprarlo!! al limite fattelo prestare.:-)

PippaW said...

Perché è brutto??

Vabeh oggi sono andata in libreria e ho comprato il mio primo Alice Munro per cui "Solo pane" aspetterà ancora un po' ;-)

Vera said...

Sammy, non è difficile per niente, sai? ;-) almeno per me è difficile fare un pane davvero immangiabile, seppur non mi riesce eccelso!

Pippa, non so come tu abbia potuto vivere sino ad oggi senza sapere che la pasta madre andava fatta raddoppiare fuori dal frigo, ma ti posso dire che quella di mia zia cresce meglio in frigo che fuori - non ho idea del perchè, ;-)

Spero che i tuoi esperimenti di panificazione vadano meglio, anch'io sono all'inizio, non riesco a dedicarmici come vorrei, ma quel barattolo di pm che riposa in frigo mi infonde fiducia e speranza nel futuro. :)

PippaW said...

Cara Vera la pasta madre fatta crescere fuori dal frigo è spettacolare! Grazie per la dritta. il pane di oggi è venuto buonissimo!!!! :-D

Alè!!!