28 September 2007

A tight schedule: arte, moda e... morte

Questo fine settimana lo dedicherò allo sferruzzamento. E' deciso, sono indietro con tutti i miei progetti estivi, qua la temperatura è scesa a 10° e io sto ancora sferruzzando un pocho in cotone che metterò se tutto va bene nel 2008. Complimenti. E poi Natale è alle porte e ho almeno 4 sciarpe da fare, 2 berretti, svariati calzini. Ahhhh signora mia!

Ma dato che non si può vivere di solo knitting (e shopping) con mia sorella abbiamo deciso di dedicarci a un po' di cultura.
Che non fa mai male. Sono almeno due le mostre che ci solleticano in questo momento.

La prima è assolutamente perfetta per noi. "High Fashion Crime Scenes", praticamente foto di moda con le modelle messe in posa come cadaveri di celebri scene del crimine. Cosa chiedere di meglio all'arte del dittico moda-morte? La fotografa, Melanie Pullen, è semplicemente un genio. (Nella foto qui a fianco: Half Prada)

La seconda, prevedibilmente, è la mostra sulle creazioni di quell'eccentrica di Vivienne Westwood. Moda, tout court, senza morti (almeno in teoria) ma pur sempre af-fashionante. La speranza è che esibendo i nostri preziosi e costosi tesserini stampa si riesca anche a scroccare l'ingresso, perché altrimenti quei soldi li useremo per andare a fare shopping.

D'altronde che senso ha ammirare la moda se poi ci si deve vestire da barbone?

5 comments:

gap said...

eheh..
la voglio anch'io una sciarpa di lana fatta a sferruzzamento domenicale/autunnale compulsivo..
;)

Ciapetta said...

mmmhhhh tanto non ci crede nessuno che finirai 4 sciarpe entro l'inverno ;-P (parla una che ha uno scialle in lavorazione dal 1990 circa...)

Slowfinger said...

Le conseguenze del compulsive knitting possono essere devastanti...

Memole74 said...

No, ma è fantastico quel video! Per lo sferruzzamento compulsivo, sai come la penso! ;-)

PippaW said...

Ovviamente non ho visto neanche una mostra ne' ho sferruzzato alcunché. E' che sabato a pranzo siamo state all'abruzzese e poi il pomeriggio mi si è vaporizzato nei fumi del rosso sincero.. doh!