12 June 2007

Maledetto CMP di Roserio

A fine marzo mia sorella ed io andate in fissa col mitico sketch di Will Ferrel "More Cowbell", abbiamo deciso insieme a Fili di ordinare delle magliette "a tema" da Cafepress.com. Dopo un'attenta scelta che ha impiegato con meno di 3 gg di ripensamenti e misurazioni ognuno di noi ha trovato la sua, Fili ha deciso di prendere anche una t-shirt "Derelicte" e io ci ho messo su una tazza "knit geek" che volevo da tempo.

In due minuti abbiamo piazzato l'ordine online, pagato con CC e, come 100 altre volte prima di quel giorno, abbiamo concluso la transazione soddisfatti.

Peccato che non avessimo fatto i conti con le Poste Italiane...

Il pacco, spedito il 1 aprile 2007, alla fine del mese non era ancora giunto a destinazione (Milano) tanto che ci stavamo preoccupando quando, il 30 aprile ho ricevuto una raccomandata dal CMP di Roserio che recitava:
Si prega di inviate a mezzo fax dettagliata documentazione relativa all'invio nr: ...
Veloce come un fulmine ho stampato la copia della ricevuta di transazione e il giorno stesso ho spedito il tutto al numero di fax indicato nella raccomandata.

Silenzio.

Il 16 maggio, preoccupata dallo scadere della soglia dei 20 giorni massimi di giacenza dei pacchi provenienti dall'estero, ho mandato un altro fax per avere info.

Silenzio.

Oggi, 12 giugno, 2 mesi e mezzo dopo la spedizione del pacco, grazie ad un'attenta ricerca sul web, Fili individua questo forum, dedicato a tutti quelli che come me aspettano da MESI i loro pacchi in giacenza a Roserio.

Ma vi pare possibile? Ma che Paese è il nostro dove uno non riesce neanche a ricevere un pacco ordinato online? Come possiamo parlare di e-commerce se due magliette restano in dogana per 3 mesi? Ma soprattutto: a che ci serve Internet se abbiamo le PT?

Oggi chiamando il numero dedicato ai reclami internazionali che mi sento dire?
"Sappiamo che su Internet girano delle petizioni, perché non si iscrive? Ma non si fermi li, fate qualcosa, questi di Roserio non consegnano i pacchi. A Marzo la situazione sembrava essersi ripresa, ma a quanto pare hanno ricominciato a scendere la china."

Io il reclamo l'ho compilato, ma ho come l'idea che non servirà a nulla. Le nostre amate magliette More Cowbell come minimo ci arriveranno in inverno... se ci arrivano :-(
Sono basita.

12 comments:

stefigno said...

that's incredible.
davvero basito come te. e quanta prassi, e quanta burocrazia. schifato.

Justine said...

Caro Stefigno, grazie per il supporto. Mi sa che ho chiuso con le spedizioni degli USA. Ma ti opre possibile? Uff... cmq mi sa che dalle tue parti funziona un po' meglio e poi dicono il nord che produce.. puà!!

Slowfinger said...

Fai bene a chiamarle PT, perché il passaggio a Poste Italiane è stato pura questione di marketing, ovvero vuoto pneumatico. Solidarietà. Siamo tagliati fuori da qualunque seria negoziazione implichi una ricezione di merci per posta, neanche ci trovassimo a Krasnojarsk. Roserio mi suggerisce l'associazione logica con la squallida poesia indiano-metropolitana di Sire Raul e zone limitrofe, capolinea opposto sulla linea del 33 (per i non milanesi trattasi di tram). Forse è una ragione.

Slowfinger said...

Va be', avrei anche un blog.

Justine said...

Sono praticamente certa che le poste di qualsiasi altro paese del mondo funzionano meglio delle nostre. Io ho vissuto in un villaggio sperduto della Francia del nord e la sciura dietro allo sportello era iper competente ed efficiente. In Italia mandare e ricevere pacchi è un'impresa titanica. Ma porcapaletta! "Vuoto pneumatico" mi sembra la giusta definizione, si sono colorati di giallo ma alla fine sono rimasti antichi e disorganizzati come prima...

Sammy said...

Già il fatto che esista un forum di reclami la dice lunga...

Justine said...

e il fatto che all'ufficio reclami ti dicano di accodarsi alle proteste su Internet?! Sembra un film surreale...

Masterbass said...

IO ho un pacchetto che risulta essere fermo dall'11 di aprile a Roserio, la cosa grave è che tutto negli USA è tracciato, mentre ciò che non è assicurato o raccomandato in Italia cambia numero e diventa posta ordinaria, così si perde la tracciatura e il rischio vero è la facilità che possa diventare preda di mani poco oneste. E' vergognoso che dagli Usa in Italia la corrispondenza impieghi meno di una settimana mentre da Roserio al resto del Nord Italia se ci impiega un paio di mesi ci si può considerare fortunati. Sarebbe ora che Poste Italiane, dalla quale dipende il gateaway in questione, smettesse di ignorare l'incresciosa situazione e Vi ponesse rimedio preferibilmente in tempi rapidi.

Justine said...

Masterbass sottoscrivi subito anche tu la petizione. Io mi sto muovendo in tutte le direzioni. Anche io temo il furto e mi attacco alla raccomandata che mi hanno mandato per reclamare la merce. Il problema è sapere QUANDO ce la daranno. Maledetti, il terzo mondo siamo noi.

Slowfinger said...

E' la fine.

Anonymous said...

Salve gente... che bello conoscersi per questi fulgidi esempi di come funzionino bene le nostre poste italiane ^^, io ricevo di media un 50 spedizioni al mese dall'estero e di norma invio anche... purtroppo per me anche con i corrieri espressi ora se la spedizione è diretta dalle mie parti (verona) deve passare per roserio... e...magicamente una spedizione assicurata, tracciabile, con tanto di sigilli e chip RFID si blocca senza alcuna valida motivazione in sto centro che sembra essere gestito dagli alieni... nessuno ti può dire nulla... il customer care delle poste mi ha dato come referenza il sito roserio.alter... e li ho chiesto "scusate ma sicuri sia un sito ufficiale?" ... per carità mi ha fatto capire come funzionino le cose ^^ però è gran triste. Confermo le info scritte che la Royal ritiene le nostre poste non sicure ... figuratevi che la usps americana limita il valore delle assicurate XD... cose da italiani insomma ... se non li abbiamo noi questi Man In Black delle poste chi li ha?! per non parlare di come siano irraggiungibili... secondo me hanno pure l'identità cambiata, se mi potete fare un piacere: chiunque abbia numeri di telefono, fax o altro se li può postare mi aiuterebbe moltissimo... contando del numero delle sped che mi arrivano... e contando che su 11 pacchi assicurati... 2 son passati in dogana all'interporto dalle mie parti e mi sono arrivati...gli altri 9 erano in carico a roserio...e ora sono ancora li!!!!!! gentilmente chi ha info per contattare questi efficienti lavoratori le posti ... grasssie

PippaW said...

Caro Anonimo mi rendo conto ora che il forum che era stato aperto è stato chiuso. Io mi ricordo di aver contattato le poste e mi hanno consigliato di fare ricorso, così ho fatto - via fax - e dopo 3 giorni ho ricevuto il pacco. Meledetti.

Se ritrovo i numeri li posto qui.